Video Gallery – StraneScuole

Una delle aree di intervento prioritarie della Scuola di Lingua italiana per Stranieri – ItaStra, fin dall’inizio, è stata quella in favore dei bambini non italofoni o con genitori giunti in Italia da paesi lontani, con una lingua completamente differente rispetto a quella del paese ospitante. Negli ultimi dieci anni a Palermo è cresciuta la presenza di questi bambini all’interno delle aule scolastiche, con dati che destano allarme: è alta la mancanza di regolarità scolastica tra i bambini e gli adolescenti immigrati e quasi il 45% di essi è in ritardo con gli studi. A tutto questo si affianca un alto numero di abbandoni. Per rispondere a queste emergenze la Scuola ha siglato protocolli di intesa con le scuole della città per l’attivazione di corsi di formazione per gli insegnanti, per l’inserimento nelle classi di centinaia di tutor del corso di Laurea in Mediazione Linguistica e per la realizzazione di laboratori di italiano come lingua seconda. Questo percorso, iniziato nel 2006 e coordinato da Mari D’Agostino, Chiara Amoruso, Adele Pellitteri ed Egle Mocciaro, ha portato nelle aule degli istituti scolastici ad alto processo migratorio centinaia di studenti universitari nel ruolo di tutor e ha coinvolto migliaia di studenti non italofoni delle scuole elementari, medie e superiori.

In particolare nel solo 2010 all’interno del POR-FSE “Avviso per Sostenere il Successo Scolastico degli Studenti Stranieri valorizzando l’interculturalità nelle scuole ” promosso dall’Assessorato alla Pubblica Istruzione della Regione Sicilia, la Scuola ha realizzato 35 laboratori di italiano, per un totale di più di 2000 ore, rivolti a 600 alunni delle scuole primarie e secondarie in rete con 15 istituti scolastici: le Direzioni Didattiche Francesco Paolo Perez, De Amicis, Giovanni XXIII, Ferrara, De Gasperi e Pallavicino, le Scuole Medie Antonio Ugo, Boccone, Virgilio e D’Acquisto, gli Istituti Comprensivi Amari-Roncalli, Turrisi Colonna-D’Acquisto e Madre Teresa di Calcutta, l’Istituto Valdese e l’Istituto Tecnico Commerciale Ferrara.

Al termine del percorso, al fine di condividere il lavoro svolto con docenti ed educatori, il team di ItaStra ha deciso di creare un apposito spazio dove inserire tutte le attività realizzate nelle scuole di Palermo. Da questa esigenza nasce il sito www.stranescuole.it e il volume omonimo.
Di seguito vi presentiamo i video del sito in cui vengono presentate alcune delle numerose attività svolte in aula.

——————

IL MONDO IN UNA STANZA – (Scuola A. Ugo) Il video documenta la II parte di un’attività didattica realizzata con gli studenti della Scuola Media Statale “Antonio Ugo” di Palermo, nell’ambito del progetto P.O.R. “Tangram. Costruire insieme l’intercultura”. Mutuata in un laboratorio di formazione sul Teatro dell’oppresso, l’attività mira a creare un clima d’intesa e a favorire la reciproca conoscenza tra i componenti del gruppo, oltre a potenziare la consapevolezza della propria biografia migrante.

LABORATORIO ITALBASE – (Scuola Giovanni XXIII) Nel seguente filmato fotagrafico, i bambini della scuola Giovanni XXIII che hanno partecipato al laboratorio di italbase, narrano a compagni e insegnanti il racconto interamente creato, scritto e illustrato durante il percorso laboratoriale

IL MONDO IN UNA STANZA – (Scuola A. Ugo) Il video documenta la I parte di un’attività didattica realizzata con gli studenti della Scuola Media Statale “Antonio Ugo” di Palermo, nell’ambito del progetto P.O.R. “Tangram. Costruire insieme l’intercultura”. Mutuata in un laboratorio di formazione sul Teatro dell’oppresso, l’attività mira a creare un clima d’intesa e a favorire la reciproca conoscenza tra i componenti del gruppo, oltre a potenziare la consapevolezza della propria biografia migrante.

DETTATO DI CORSA – (Scuola Perez) : I bambini del laboratorio Italbase della scuola elementare Perez di Palermo si divertono esercitando le abilità di lettura e scrittura. Il dettato di corsa consente di correre, leggere, dettare e divertirsi, e garantire così tutta la forza e l’efficienza di un approccio ludico, arricchito da un sano senso di competizione.

UN ALFABETO PER LA PACE – (Scuola De Gasperi): Il video illustra le tappe di un project work di lettura guidata e drammatizzata e transcodificazione realizzato all’interno del laboratorio di italiano come L2 rivolto a bambini delle classi quarte e quinte nell’ambito del progetto P.O.R. “I sentieri dell’intercultura. Percorsi di crescita” presso la Scuola Alcide De Gasperi di Palermo. Partendo dal copione scritto “Un alfabeto per la pace” di Alessandra De Acutis (www.forumlive.net/tuttiinscena/alfabeto­pace/) e attraverso letture guidate e attività ludico-teatrali, gli allievi hanno realizzato una versione “figurata” del copione che li ha facilitati nella sua lettura e nella sua drammatizzazione.
Docente: Tindara Ignazzitto
Docente Tutor: Rosa Maria Belluccia

NANO DAMIANO E FATA VIOLA – (Scuola Perez): I bambini del laboratorio Italbase della scuola elementare Perez di Palermo hanno il compito di inventare un personaggio delle fiabe, immaginando le abitudini giornaliere, gli amici, il cibo preferito, la lingua parlata. Si tratta di un task che, partendo dalla produzione degli studenti, consente di analizzarne gli errori e di evidenziarne le potenzialità.

LABORATORIO DI ALFABETIZZAZIONE – (Scuola E. De Amicis): Protagonisti del seguente filmato fotografico sono i giovanissimi partecipanti al laboratorio di alfabetizzazione tenutosi presso la scuola E. De Amicis nei mesi di ottobre,novembre e dicembre.
Dopo un lungo periodo di letto-scrittura, i bambini hanna avuto l’idea di costruire un albero di natale di cartone e di addobbarlo con le vocali . Le foto del filmato testimoniano la costruzione dell’ albero delle vocali.

IL CORVO E LA VOLPE – (Scuola Madre Teresa di Calcutta): Il video illustra la drammatizzazione di una famosa favola di Esopo “Il corvo e la volpe” realizzata all’interno del laboratorio “Italstudio. Italiano per studiare” rivolto a ragazzi stranieri delle classi prima, seconda e terza media nell’ambito del progetto P.O.R “Dall’universo al pluriverso: esploratori della dimensione interculturale” presso la scuola “Madre Teresa di Calcutta” di Palermo. L’attività è la fase finale di un percorso articolato in varie lezioni volto a studiare le caratteristiche della favola.
Docente: Fortunata Li Muli
Tutor: Rita Vadalà

LE SCATOLE LINGUISTICHE – (Scuola De Gasperi): Il video illustra lo svolgersi di un’attività realizzata all’interno del laboratorio di “Lingua e cittadinanza. Lingua italiana L2” rivolto a bambini stranieri e di etnia Rom delle classi seconda, terza e quarta elementare nell’ambito del progetto P.O.R “I sentieri dell’intercultura. Percorsi di crescita” presso la scuola “A.De Gasperi” di Palermo. Attraverso attività di manipolazione e lettura, gli alunni migliorano la capacità di leggere e comprendere, Rappresentare e memorizzare significati, Classificare e Inventare storie, il tutto in un clima di collaborazione e dialogo interculturale.
Docente: Fortunata Li Muli
Tutor: Gisella Bilello

IL LEONE E IL TOPOLINO – (Scuole De Gasperi): Il video illustra la drammatizzazione di una famosa favola di Esopo “Il leone e il topolino” realizzata all’interno del laboratorio di “Lingua e cittadinanza. Lingua italiana L2” rivolto a bambini stranieri e di etnia Rom delle classi seconda, terza e quarta elementare nell’ambito del progetto P.O.R “I sentieri dell’intercultura. Percorsi di crescita” presso la scuola “A.De Gasperi”
di Palermo. L’attività è la fase finale di un percorso che, attraverso attività ludiche, di lettura animata, drammatizzazione, di letto scrittura, mirava a migliorare le abilità linguistiche degli alunni e favorire il dialogo interculturale.
Docente: Fortunata Li Muli
Tutor: Gisella Bilello

ITALSTUDIO PEREZ – (Scuola Perez): Il video riassume le tappe percorse durante il laboratorio realizzato con il gruppo Italstudio nell’ambito del progetto P.O.R. “Giramondo. Costruire un ponte per la polidentità culturale”, presso la Scuola “F.P.Perez” di Palermo. I bambini, accompagnati da “Scuola rap” (canzone dello zecchino d’oro analizzata, cantata e ballata nel corso del laboratorio), si sono divertiti a raccontare e raccontarsi; sono diventati poeti; e si sono imbattuti nel linguaggio specifico della geografia.

SUPEREROI – (Scuola Perez): I bambini, coinvolti nel laboratorio Italstudio della scuola elementare Perez di Palermo, si sono divertiti ad inventare dei personaggi e una storia. Largo alla fantasia… Ecco qui la nostra “Scuola dei Supereroi”…

© 2015 MASTER ITASTRA. TUTTI I DIRITTI RISERVATI.